Notifica a mezzo P.E.C. di un atto contenuto nel fascicolo informatico del processo telematico
Notifica a mezzo P.E.C. di un atto contenuto nel fascicolo informatico del processo telematico
Categoria: 
Legale

Notifica a mezzo P.E.C. di un atto contenuto nel fascicolo informatico del processo telematico
 
Qual è la procedura da seguire invece quando occorre notificare un atto già presente all'interno del fascicolo telematico?
Si pensi, ad esempio, all'ipotesi in cui l'avvocato intenda notificare tramite P.E.C. una sentenza.
In tal caso, oltre ad allegare l'atto contenuto nel fascicolo informatico sarà onere dell'avvocato predisporre un atto, apponendo allo stesso la propria firma digitale, che attesti la conformità tra ciò che viene notificato e ciò che viene estratto dal fascicolo telematico.
 
Si fornisce un modello a titolo esemplificativo:
 
ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ
Io sottoscritto Avv. ______________, attesto, ai sensi dell’art. 16 bis, comma 9 bis, D.L. 179/2012, conv. in L. 221/2012, introdotto dall’art. 52 D.L. n. 90 del 24/6/2014, che l’atto notificato tramite P.E.C. ______________________________________________________________________ ____________ _____ è copia del corrispondente provvedimento in formato digitale estratto dal fascicolo informatico n. _______/_______ R.G. del Tribunale Ordinario Civile di ____________ ( impronta digitale: _______________________, riferimento temporale HH:MM:SS del GG.MM.AAAA)
Roma, lì__/__/__/
 
Avv. ____________
 
Vedi anche:
La notifica a mezzo P.E.C.
Il deposito degli atti notificati dall'avvocato tramite P.E.C.
L'impronta digitale dell'atto notificato